FEBO, AMSTERDAM

RECENSIONE DI CHEZ SBARDE’

Sui 4 michetti si possono affermare due cose con assoluta certezza: 1) sono di bocca buona e 2) sono assolutamente consapevoli della propria idiozia.
Il nostro food blog riflette queste inclinazioni e per questo è ben lungi dall’essere serioso e, soprattutto, ama fare incursioni in tutte le declinazioni della gastronomia. Compresi fast food e junk food.

Perché? Perché ce piaceno. Se il nostro motto è: ‘se magnamo tutto’ c’è una ragione.

Aloradunque, oggi Sto Mondo e quell’Altro si occupa di FEBO, una catena di fast food da passeggio scovata in quel di Amsterdam.

FEBO è un fast food ‘fai da te’ fondato in Amsterdam nel lontano 1941. A parte un bancone dove si possono comprare patatine fritte, qualche hamburger e le bibite, il resto degli snack vengono presi direttamente dalle macchinette automatiche che tengono i cibi in caldo e in bella vista su un gabbaret di cartone.


Il meccanismo è semplice: si infilano gli spiccetti nel distributore (un EURO e mezzo per le crocchette, due EURI per i paninozzi ), si apre lo sportellino e si prende il cibo da sbafarsi lì su due piedi. Occhio che i distributori non danno il resto. Fortunatament nei punti vendita ci sono le comode macchinette che spicciano i soldi in pezzi da 50 centesimi.

Passiamo al cibo. Il punto forte sono le crocchette, a cui si aggiungono hamburger classici, i Croquette Sandwich e pure qualche coscia de pollo.
Saltando gli hamburger – banali – ci siamo tuffati su crocchette e affini. Nella fattispecie io e KeBob, fra tutti e due, ci siamo sgricilati nell’ordine: la crocchetta classica di manzo e verdura (Saté croquette), quella 100% manzo (Beef croquette), quella di vitello (Veal croquette), quella di verdure (Vitaaltje), quella col formaggio (Cheese soufflé) e – migliore in campo – quella di Noodle (Bami). Fuori concorso ma comunque buono il Frikadel, saveciccetta mista porco-manzo. Ottime anche le classiche patatine prese al bancone dalle michette.

Tutto bòno, tutto fritto, tutto economico, tutto pesantissimo e ipercalorico.
Ideale per placare il classico attacco di fame tossica o per mettere qualcosa sotto i denti in 3 secondi netti quando si è a passeggio per la vie di Amsterdam.
Assolutamente da provare (ma non più di una volta) anche solo  per sperimentare una formula sconosciuta in Italia.

Come ho già avuto modo di affermare: in Amsterdam nun sanno magnà ma almeno se impegnano.

E pe’ certe cose stanno avanti, ah, se stanno avanti!

IL PUNTO DI VISTA DI KeBob

Gran posto codesto, il vero paradiso del fattone che non vuole chiedere mai. Sei fatto e vaghi per le vie piene de tulipani con quel ronzio in testa che ti provoca inimicizia verso il prossimo? Questo è il posto per te. Infili i soldi , non parli co nessuno, e poni rimedio alla fame chimica….

IL PUNTO DI VISTA DI pandizenzero

Bellino davvero codesto posto, con gli sportellini colorati in cui ficcare i soldi per prendere da mangiare. Io non ho assaggiato gli spuntini per sociopatici, ma mi sono rivolta al commesso che mi ha riempito una vaschetta di patatine affogate nella maionese con grande premura.

Sito WEB in inglese: http://www.febodelekkerste.nl/eng/, e in ostrogoto: http://www.febodelekkerste.nl/

Annunci

  1. gran posto codesto, il vero paradiso del fattone che non vuole chiedere mai. Sei fatto e vaghi per le vie piene de tulipani con quel ronzio in testa che ti provoca inimicizia verso il prossimo? questo è il posto per te. Infili i soldi , non parli co nessuno, e poni rimedio alla fame chimica….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...