FIORI DI ZUCCA FRITTI (SENZA ALICETTE)

Fuori nevica, o meglio, ha nevicato di brutto stanotte e pertanto viene difficile uscire di casa (specie se siete sprovvisti di catene, come me), quindi ho deciso dedicarmi alla cucina.

Una cucina semplice semplice a dire il vero, ma che sa dare tante soddisfazioni.

I fiori di zucca sono un’appendice colorata della zucchina, simpatica e molto carina, ma sinceramente poco saporita, il che la rende difficilmente utilizzata in cucina, come ingrediente unico, infatti più spesso la si ritrova associata ad altre componenti in molti piatti, dalla pizza alla pasta, ai contorni misti. La morte sua, comunque, resta la frittura.

Innanzitutto procuratevi dei fiori di zucca freschi (possibilmente in confezioni sigillate), sennò come fate a fare i fiori di zucca fritti? Della farina 00 , della birra chiara e dell’olio di semi di girasole.

Impastate velocemente a mano farina e birra dimodochè non si formino grumi e si crei un composto denso, la famosa pastella, fino ad amalgamare il tutto, e lasciate riposare per circa 10 minuti.

Ovviamente non sto a spiegarvi che dovete lavare e pulire accuratamente i fiori, dando per scontato che non siate dei sudicioni, per cui salto direttamente all’impastellamento degli stessi, che dovranno essere immersi nel composto, il quale dovrà a sua volta aderire al fiore e non colare. Qualora non abbiate seguito alla lettera il mio suggerimento ed il composto più che denso sia liquido, aggiungete della farina.

Mettete a scaldare l’olio in una pentola dai boldi alti, quindi, quando sarà abbastanza caldo, immergetevi i fiori impastellati ed aspettate che si dorino da entrambe le parti.

Estraete i fiori fritti e posateli su carta assorbente, salate a piacere.

Ah, io non metto le alici dentro il fiore perchè altrimenti mi risultano pesanti.

pandizenzero

Annunci

  1. qualsiasi cosa fritta e pastella è bbona!
    Li fiori fritti e pastellati so bboni.
    Coll’alicetta so’ mejo ma a non tutti piace.
    Questi se li possono magnò pure li vegani (se non li friggi nel lardo o nel grasso di foca, almeno).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...