CAFFE’ GRAND’ITALIA, VIA PRINCIPE DI NAPOLI, BRACCIANO

RECENSIONE DI CHEZ SBARDE’

Mangiare fuori a Bracciano è sempre un piacere, perché i ristoranti buoni non mancano. Nei menù la carne regna incontrastata, con alcune sporadiche incursioni di pesce di mare e/o di lago. E fin qui niente di strano.

Io sono dell’idea che, colta l’occasione per la gita fuori porta, una volta messe le gambe sotto il tavolo, sia consigliabile, giusto, finanche sacrosanto, scofanarsi l’impossibile. Un pasto ‘degno di nota’, di conseguenza, deve comprendere tutto, dall’antipasto al dolce.

Eppure c’è gente che preferisce saltare una portata. ‘Che prendi?’. ‘Antipasto e secondo’. Oppure, ‘Solo primo e secondo, l’antipasto lo salto’. Frequento di rado simili individui. Li compatisco, perlopiù. Come diceva il Manzoni con un ardito anacoluto: Quelli che nun magneno, bisogna pregare Iddio per loro (la citazione è letterale).

C’è persino chi a fine pasto rinuncia al dolcetto (Orrore!). Eppure, a Bracciano è lecito. Se, e solo se, dopo uno si ferma al Caffè Grand’Italia per sgricilarsi un gelato, una pastarella o sett’otto mousse.

LOCALE. Il Caffè Grand’Italia, classe 1923, si trova a due passi dal Castello Odescalchi e dalla piazza del Municipio di Bracciano. L’interno spazioso ed elegante mette a disposizione numerosi tavoli e poltroncine che accolgono gli avventori desiderosi di gustarsi cappuccino e cornetto; i ghiottoni fautori del gelato artigianale; nonché i crapuloni manigoldi intenzionati a saccheggiare il bancone delle mousse.

GELATERIA. Tutto artigianale e buona varietà di sapori. E anche se non figurano i gusti rari ed esotici ai quali noi dandy capitolini siamo abituati – tipo visciole in cazzimperio; spaccarelle e zenzero; cardamomo e zinco; frappe all’anice stellato in foglia d’oro – una volta ogni tanto una coppetta panna e cioccolato mica fa male. In alternativa si può scegliere una coppa già fatta (fragola, tiramisù, cioccolato ecc.), in bella vista nel banco frigo.

PASTICCERIA. Altro settore che promette bene. Tra le specialità: bavarese al prosecco, torta chantilly, torta cioccolato e peperoncino, cornucopia di profiteroles. Non ho mai avuto il piacere di assaggiarle ma se sono buone la metà di quanto sono belle……… In più nelle feste comandate il Caffè Grand’Italia prepara panettoni farciti e uova di pasqua decorate o persino pittate.

MOUSSERIA. Il motivo principale per il quale mi fermo al Caffè Grand’Italia ogni volta che posso. Un’esplosione di gusto che avvolge cremosamente il palato con le oltre 40 varietà a disposizione. Pensate a un gusto…..loro ce l’hanno. Tiramisù? Ce l’hanno!. Cocco? E che nun ce l’hanno? Strega? Certo che sì. Cioccolato bianco, fondente, al latte? Avoja, sia monogusto che mixati. Gianduia? Ma anche sì.  Torronc, AHO’, e quanto dobbiamo andà avanti? Il concetto si è capito, eccheppalle!

To sum up, se state a Bracciano e non le provate ve dovete solo che vergognà. Considerando che ogni mousse costa la miseria di 2 EURI e 40, non avete scuse di sorta.

VOTO: 9

Sito WEB: http://www.caffegranditalia.com/index.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...