PIZZA BIANCA

RICETTA curata da CHEZ SBARDE’

Mmmmmmhhhh Muooooona la Pizza Bianca! Il cibo dei re: semplice, fragrante, sfiziosa, gustosa, profumata.

Dice: Ma quella è la Focaccia Genovese!

NO! Cioè, in teoria sì ma poi gli amici genovesi che ci leggono ci trovano (giustamente) un sacco di difetti e li enumerano. E io mi incupisco.

Dice: ma quali genovesi, visto che ve leggono solo l’amici vostri (e manco tutti)?

Veramente abbiamo click da ogni parte del mondo. Oggi abbiamo avuto pure un click dall’India.  Questo perché la tradizione enogastronomica italiana è un linguaggio universale che spinge le perle dell’italica eccellenza verso lidi inesplorati, alla scoperta di popoli misteriosi ed esotici fraternamente accomunati da blablablabla….

Dice: quand’è ‘na certa basta cazzate. Dicce sta ricetta che se non la fai finita scendo alla Conad e con un EURO me compro 6 etti e mezzo di Pizza Bianca anzi no, Focaccia Genovese.

Argomentazione inappuntabile, invero.

Ingredienti per una sdraiata di Pizza Bianca (3/2 persone)

• 500 gr. di farina tipo 0;
• ½ cubetto di lievito di birra;
• 300 ml. di acqua tiepida (mezzo bricchetto);
• 1 piccola patana lessa;
• un pizzico di zucchero (niente sale che inibisce il processo di lievitazione);
• un cucchiaio di olio Evo.

Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida. Versate la farina in una bowl (che poi è ‘na ciotola ma ‘bowl’ fa più figo), aggiungete il zucchero, il olio e il acqua con lo lievito.

Lavorate energicamente gli ingredienti finché otterrete un impasto liscio e ben sodo.

Incidete a croce il panetto, coprite la bowl con un panno umido e lasciate lievitare l’impasto nel forno spento. I tempi di lievitazione dipendono dalle esigenze di ciascuno. Di solito più lievita e meglio è ma già 5 o 6 ore garantiscono un ottimo risultato.

Passato metà del tempo di lievitazione scelto, ri-impastate il panetto (che così facendo si sgonfierà). Concedete un altro paio d’ore di lievitazione e impastate almeno un’altra volta prima di posizionare la pasta nella teglia.

Adesso una bella foto di sguincio che nei food blog rispettabili non manca mai.

Ungete una bella teglia dai bordi alti e allargateci la pasta per la Pizza che a questo punto dovrà risultare molto elastica.

Con i polpastrelli formate le conchette tipiche della Focac….., emh, Pizza Bianca e lasciate lievitare un’altra oretta. Prima di infornare irrorate la superficie con abbondante olio Evo e cospargete di rosmarino. Cuocete in forno bollente a 240/250 gradi.

Sfornate quando la Pizza avrà raggiunto il bel colore marrone dorato che vedete nella foto allegata.

Gustate la Pizza Bianca strappandola con le mano (se site molto affamati), oppure  tagliata a pezzi, spaccata e farcita di crudo, cotto, speck,  mortazza, salame. Scegliete accuratamente il salume in base alle vostre simpatie politiche.

Se vi attrae il contrasto dolce-salato, empite la Pizza di Nutella o, se è periodo (e siete signori) di FICHI!

Nota: al posto del rosmarino si può coprire la Pizza con fettine di cipolla bianca. Così è ghiotta al cubo ma per un po’ non avrete amici.

Advertisements

  1. ah la ricetta della schiacciata.
    quanto mi garba…..in realtà sono sempre combattuta tra quella croccante e sottile (che pizza bianca non è, lo so), e questa spessa e morbidosa.
    io propendo SEMPRE per il rosmarino.

  2. madonna questa co la mortazza è veramente uno svenimento de recchie. io so solito unì pure rosmarino e cipolla e ammazzà le mosche al volo. Respect.

  3. adoro la pizza bianca! quando vivevo a roma, pranzavo spesso con un pezzo di questa magica pizza! e poi da panificatrice incallita quale son diventata non posso che apprezzare questa magnifica versione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...