CAVATELLI ROSSI ALLE VONGOLE

RICETTA TRIONFALMENTE OFFERTA DA PANDIZENZERO

Lo sapete ormai, il pesce per me regna, per cui in occasione di un pranzo importante (dovevo fare bella figura con i suoceri) ho provato questa ricetta, pregando che non venisse fuori un troiaio, specie considerando che non avevo mai cucinato questo piatto prima. Si, lo ammetto, mi piace il rischio.

Quindi, se volete stupire anche voi con effetti speciali, sperando di non perdere il fidanzato in una botta sola, prendete carta e penna, annotatevi gli ingredienti e create questo gustosissimo e semplicissimo primo piatto.

Ingredienti, ricetta per 5 persone:

  • 500 gr di farina 00
  • 100 gr di farina di semola
  • 300 ml di passata di pomodoro cruda
  • acqua q.b.
  • 1,2 kg di vongole veraci
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale
  • pepe
  • prezzemolo
  • olio extra vergine di oliva

Procediamo, innanzitutto mettete a bagno le vongole, basterebbe una mezz’ora prima di cucinarle, ma se sforate di dieci minuti non affogheranno, tranquilli.

Quindi, su un ripiano mettete le farine, l’acqua e la passata di pomodoro, lavorando tutto a formare un composto liscio ed omogeneo. Io ho utilizzato la passata, anzichè il concentrato, perchè dona un sapore più dolce alla pasta.

Lasciate il panetto rosso lì da una parte (bellino vero?) e dedicatevi ai mitili.

Scolateli e sciacquateli, quindi in una padella ampia mettete a soffriggere uno spicchio d’aglio con olio evo, dopodichè buttateci le care vongole, salate, pepate e tappate con un coperchio lasciando cuocere.

Riprendete l’impasto e tagliatelo in “fette” spesse, arrotolatele a formare dei salsicciotti lunghi da cui ricaverete dei quadratini. Quindi con dito indice e dito medio scavate nel quadratino, come ad arricciarlo, dimodochè vi si formi una cavità  (da qui il nome di cavatello).

A questo punto torniamo alle vongole, che nel frattempo avranno aperto le valve, si spera, e saranno cotte, prima però di spegnere la fiamma aggiungete  1/2 bicchiere di vino bianco, lasciate che evapori, quindi spegnete.

Adesso non vi resta che cuocere i cavatelli, mica ve li volete mangia’ crudi?

Scolate e condite con le vongole, spolverando con del prezzemolo crudo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...