LASAGNE AL SALMONE E PESTO DI RUCOLA

RICETTA lavorativamente offerta da PANDIZENZERO

E io che oggi volevo andarmene in giro per prati a fare barbecue, o in alternativa per mercatini a cercare cianfrusaglie. Buh. Tutto sfumato in una pioggia solo accennata, ma comunque covata da un cielo minaccioso che ancora adesso, alle 9 e venti piem, sembra voler dire la sua.

Allora sai che ho fatto? Ma ho cucinato, ovvio.

Con l’aiuto di un  valido collaboratore cacacazzi ho voluto preparare un primo per partecipare al più pastoso dei contest, E tu di che pasta sei?, del blog Le mezze stagioni di Anna, che ringrazio.

Ingredienti per 4 persone (2 Michetti):

per la SFOGLIA

  • 300 gr di farina 00
  • 200 gr di semola di grano duro
  • 4 uova intere
  • sale q.b.

per il CONDIMENTO

  • 1 filetto di salmone (700 gr)
  • 500 gr di rucola
  • 50 gr di pinoli
  • 3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • qualche foglia di basilico
  • parmigiano reggiano a scaglie sottili

per la BESCIAMELLA

  • 200 gr di farina 00
  • 100 gr di burro
  • 1 L di latte
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • noce moscata q.b.
  • qualche foglia di salvia

Innanzitutto preparate la sfoglia disponendo le farine su una spianatoia, quindi create al centro un buco e mettetevi le uova (rotte eh). Aggiungete il sale e lavorate il tutto amalgamando gli ingredienti fino a creare un composto omogeneo che metterete da parte a riposare per qualche minuto.

Nel frattempo preparate il pesto di rucola. Io ho usato il robot, che per carità è meno romantico del mortaio, ma è anche vero che stiamo nel 2012 e sono una donna moderna. Quindi, inserite rucola, pinoli, parmigiano, olio evo e basilico nel contenitore e appicciate, date una frullatina (non esagerate, non è necessario sminuzzare troppo finemente) e spegnete.

Bene, passiamo alla besciamella. In una casseruola mettete a sciogliere il burro, quando sarà divenuto liquido aggiungete la farina setacciata, sempre girando, fino a creare un composto cremoso, aggiungete le foglie di salvia e togliete dal fuoco versando tutto il latte, salate, pepate, nocemoscate e rimettete sul fornello. Non smettete mai di girare, altrimenti si formano degli antipaticissimi grumi. Con il calore la salsa si addenserà, quando avrà cominciato a bollire (si vedono delle bolle sulla superficie) spegnete.

Prossimo step, il salmone. Si presuppone che il vostro filetto, in quanto tale, sia esente da spine, tuttavia vi consiglio una controllatina, non vorrei sentirmi responsabile di un incidente domestico a vostro carico. Detesto i sensi di colpa.

Insomma, dopo esservi accertati che il salmone non nasconde armi, tagliate a listarelle il filetto e mettetelo in una padella antiaderente, aggiungete un po’ d’acqua e fatelo cuocere da entrambi i lati fino a che non diventerà rosa. Eventualmente salate e pepate.

Torniamo alla pasta. Riappropriatevi del panetto e fatene delle “fette” che stenderete più volte con l’aiuto di un mattarello, fino a creare delle sfoglie lisce, non troppo sottili, ma nemmeno spesse. Io preferisco non sbollentare la pasta, voi fate come meglio preferite.

Prendete una teglia antiaderente e disponetevi tutti gli ingredienti a strati.

Alla base io preferisco sempre mettere la besciamella (il burro tendo ad utilizzarlo solo se indispensabile), quindi disponete le sfoglie di pasta, sopra cospargete con altra besciamella, il pesto e  il salmone. Proseguite così fino al termine degli ingredienti, sopra l’ultimo strato ponete le scaglie di parmigiano, utili per la crosticina. Nel comporre strati considerate anche il bordo della teglia però eh.

Infornate per circa 30 minuti, fino a che non vedrete un’adorabile crosticina ricoprire la lasagna. Spegnete il forno e lasciate rapprendere.

Buon Appetito, buon 1° maggio ed in bocca al lupo a tutti, sia a chi lavora e a chi non più.

Advertisements

  1. Un piatto veramente di altissimo livello, profumatissima e colori meravigliosi. Peccato che te la sei magnata solo te e il povero cacacazzi si è limitato a fare il cacacazzi. 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...