PADELLACCIA SANNITA

 RICETTA a cura della FALANGE SANNITA

Il popolo sannita, lontano da qualunque spiaggia o scoglio della penisola, si accontenta di quello che passa la montagna! Tralasciando la moltitudine di piatti a base di interiora di animali vari, questa pietanza risulta tutt’oggi favolosa al palato e sopportabile dai vostri stomaci moderni!!!

Con questo piatto “che più tradizionale non si può” partecipiamo al contest indetto da Le leccornie di Danita,

una bella occasione per esportare la cultura delle nostre tribù!!! Buon Appetito!

INGREDIENTI:

  • 400 gr di spezzatino di maiale
  • 300 gr di peperoni
  • 300 gr di patate
  • sale, pepe 
  • olio evo q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • vino bianco
  • rosmarino
  • alloro 
PREPARAZIONE:
Lasciamo marinare il maiale per una notte nel vino bianco aromatizzato con il rosmarino e l’alloro. Peliamo e tagliamo le patate in cubi di circa 2 cm e mettiamole a bagno in acqua molto fredda per almeno 30 minuti, in modo da far rilasciare l’amido.

Mettiamo l’olio e lo spicchio d’aglio in un tegame su fiamma vivace; nel frattempo sgoccioliamo le patate e tamponiamole leggermente. Quando l’aglio diventa di colore dorato, eliminiamolo e versiamo le patate. Facciamole rosolare e, dopo 5-10 min, aggiungiamo i peperoni che nel frattempo avremo tagliato in cubi grossi. Saliamo, pepiamo e cuociamo tutto insieme a fiamma alta fino a cottura completata. Mettiamo da parte patate e peperoni e nello stesso tegame versiamo un altro po’ d’olio; quando è caldo, uniamo la carne di maiale sgocciolata e facciamola dorare per bene. Se il fondo di cottura si asciuga troppo, bagnamo la carne con una spruzzata di vino della marinatura e proseguiamo la cottura per circa 20 min.

Quando la carne è cotta, aggiustiamo di sale, poi aggiungiamo le patate e i peperoni messi da parte e facciamo insaporire tutto insieme per 1 minuto. Decoriamo con un rametto di alloro e serviamo ben caldo!

 

Qualche scorcio dalla città delle streghe!!!

 

 

 

 

Annunci

  1. venite a San Martino Sannita (bn) nel giorno 13 agosto d ogni anno e troverete nella Sagra del paparulo ‘mbuttito oltre al classico Paparulo ‘mbuttito e orecchiette al sugo di tracchie anche la “farzora” tipic padellaccia del posto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...