DOMUS PARK HOTEL – VIA TUSCOLANA, 15 – Km 18 (Frascati)

RECENSIONE DI CHEZ SBARDE’

Non era la prima volta che andavamo a pranzo al Domus Park Hotel, in quel di Frascati. Avevamo necessità di un luogo consono ove celebrare una ricorrenza e la scelta è caduta sul ristorante di cui nella fattispecie per varie ragioni: 1) vicinanza e collegamenti viari agevoli; 2) locale ampio e spazioso, adatto allo scorrazzare dei nasi; 3) servizio sempre di ottima qualità.
La cucina era sempre stata di buon livello con l’unica pecca della mancanza di varietà. Questo almeno fino alla piccola rivoluzione del nuovo Maitre (Luca) e del nuovo Chef (pure lui Luca) che hanno portato una ventata di novità e raffinatezza, valorizzando appieno un locale buono ma che poteva palesemente dare di più. Di conseguenza, la nostra puntata ‘per convenienza’ si è trasformata in una esperienza gastronomica degna di nota, che spero di ripetere appena ne avrò l’occasione.

LOCALE: Le sale interne sono comode, spaziose e piacevolmente climatizzate. L’arredamento mette subito gli ospiti a proprio agio con la sua sobria eleganza che non lascia spazio a lusso ostentato o pesantezza alcuna. Durante la bella stagione è possibile mangiare fuori, in eleganti gazebo in legno che permettono di godere il panorama, nonché il venticello, dei Castelli. E nun è poco.

MENU’: il ristorante del Domus Park nel corso degli anni ha più volte cambiato formula, specializzandosi nella cucina di pesce e nella pizzeria. Adesso come adesso il Menù ristorante propone un giusto mix di carne e pesce con in più qualche piatto vegetariano. Inutile dire che la stagionalità dei prodotti è l’elemento caratterizzante. La pizzeria è momentaneamente work in progress ma già si parla di utilizzare il lievito madre, quindi partiamo col piede giusto. Il pizzettaro è italiano. Sì, lo so che se non è egiziano nun ve fidate ma diamo una possibilità anche a questi italiani, no? Dice che so’ bravi…….

ANTIPASTI: Piatti fantasiosi ma mai inutilmente complicati. Accostamenti classici – radicchio grigliato con mousse al gorgonzola e carpaccio di polpo e patate – presenze intramontabili – crudo di pesce del giorno – e qualche suggestione orientale – mazzancolle in crosta di riso allo zenzero – dovrebbero bastare a soddisfare lo spettro dei palati di qualunque tavolata. Se c’avete le fregole e volete più varietà è meglio se andate al ristorante cinese: lì sul menù c’hanno minimo 97 portate.

PRIMI: Si va sul classico, o al limite sul classico rivisitato. Tipo? Tipo: ravioli ricotta & spinaci con sughetto espresso di pachino e basilico (classico) Vs. tagliolino al nero di seppia con vongole veraci (classico rivisitato). Tipo: gnocchetti noci & gorgonzola (altro classico) Vs. tonnarelli al ragù di coniglio e asparagi (altro classico rivisitato). Variazioni semplici ma gradevoli. Il cuoco sperimenta ma non c’ha grilli per la testa.

SECONDI: Raggiungono un picco considerevole per qualità, quantità e varietà (tattaratattattà). E in più hanno il contorno incorporato. Migliore in campo la bistecca di pesce spada: alta, cicciona, sugosa e morbida grazie alla cottura confit (a bassa temperatura) che raggiunge il cuore del pesce senza renderlo stoppaccioso. Un po’ sotto tono il filetto di rombo in crosta di zucchine, ma comunque meritevole. Il reparto carne si difende bene con costolette di abbacchio gratinate alle erbe e filetto di porcello in crosta di porcini. Io ho preso fuori menù una bella grigliata mista di gamberoni e scampi con chips di patate, perché mal sopporto sia il rombo che lo spada. Di solito blasto er sor Sbardele che al ristorante prende sempre, immancabilmente, gli spaghetti con le vongole veraci (che du’ cojoni!) o l’ingegnerissimo che mangia solo gli scampi alla griglia (che quattro cojoni!!). Ma visto che stavolta l’ho fatto io, va bene. Me la canto e me la suono, embè?

DOLCI: Degnissima conclusione. La crème brulee al pistacchio spigne come pochi dolci sanno spigne. La macedonia con salsa allo yogurt è fresca e prelibata. Le fragole con panna e meringhette sanno il fatto loro. Tutti promossi.

SERVIZIO: Lo staff dei camerieri del Domus Park è da sempre preciso come un orologio svizzero e anche stavolta il servizio è stato impeccabile. In più il maitre Luca ci ha seguito dall’inizio alla fine, consigliando il vino, illustrando i piatti, indirizzando gli accostamenti migliori. Si vede la scuola, si vede l’esperienza: il maitre è un lavoro che non si improvvisa. A fine pasto anche lo chef Luca (complice un locale praticamente vuoto, visto che a pranzo hanno aperto il ristorante solo per noi) è venuto a salutare e a incamerare i nostri sinceri complimenti.

PREZZI: L’obiettivo dichiarato del Domus Park è offrire una buona cucina a prezzi giusti. 55 EURI a coccia per un pranzo di 4 ore formato da antipasto, primo, secondo dessert, acqua, vino, caffè e liquori di livello (Talisker o Ron Zacapa 23, tanto per dire) vi sembra un prezzo giusto? A me sì!

Cioè, no, dai, ‘sto posto vince.

VOTO: 8 e mezzo

(mezzo voto in più per la professionalità del maitre).

SITO WEB: http://www.tuscodom.it/it/restaurant

Annunci

  1. E’vero ciò che dice CHEZ SBARDE’ che prendo immancabilmente(o quasi) gli spaghetti con le vongole veraci,quando vado al ristorante.
    Ho provato a fare il ” training autogeno” prima di sedermi a tavola: non c’è niente da fare,quando il cameriere mi chiede:”il signore cosa prende?” non riesco ad ordinare altro.

    • Sacrosanto!
      Mapperò chez sbarde’ senior (meglio conosciuto come sbardele) se li pija pure al ristorante eritreo.
      ‘Na volta so’ andati a un ristorante siciliano e io je faccio: ‘Com’era il ristorante?’
      E lui: ‘Niente de che, i spaghetti co’ le vongole non erano bòni’.
      Carcola!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...