MEZZI CANNELLONI CON SALSICCIA, MORTADELLA E MELANZANE

RICETTA polemicamene offerta da PANDIZENZERO

Io non ho niente contro i Boy Scout, ci mancherebbe. Vanno in giro ad osservare e rispettare la natura, amano gli animali, condividono il cibo in situazioni altamente stressogene, sono estremamente educati e sempre allegri, perchè dovrebbero risultarmi antipatici?

Ok, una ragione ce l’ho.

Chiudete gli occhi e…no cioè, non chiudete gli occhi che altrimenti non potete continuare a leggere. Insomma, fate finta di trovarvi di domenica mattina in un letto comodo, con la finestra aperta per far entrare la brezza autunnale, state dormendo in santa pace, sotto la copertina ed a fianco del vostro dolcissimo compagno, bene, ci siamo? Ad un certo punto, dal niente un fischio acutissimo riecheggia nell’aria silenziosa di un giorno festivo, quando ancora le campane della chiesa vicina se ne stanno buone buone e nessun vicino ha ancora azionato un elettrodomestico rumoroso. Si sente un fischio strano, che nessun giocattolo, sirena, aquila autoctona potrebbe emettere, apri gli occhi ed improvvisamente sopraggiungono altri rumori. Voci, urli, strilli, ma soprattutto cori, canti, frasi senza senso gridate da adulti (e chiamiamoli così) in calzoni corti e calzettoni lunghi con un assurdo fazzoletto giallo al collo (quelle con le gonnellone sono donne). Al coro di questi bambinoni incazzati rispondono decine di voci, sempre dicendo cose che l’italiano non conosce, ma nemmeno il rumeno, l’indiano, il senegalese, ma arrabbiati, aggressivi, come grida di guerra.

Ecco, questo che ho descritto è ciò che accade a me, da settembre a maggio, ogni domenica, a parte il letto comodo ed il compagno dolcissimo è paro paro la mia esperienza domenicale.

Ora, io non ho niente contro i Boy Scout, ma santa pace è veramente veramente necessario suonare quel fischietto alle 9 di domenica mattina? Cosa significa? Che volatile state cercando di richiamare? V’è scappata una quaglia? E tutta questa aggressività è utile?

A volte capita anche che il sabato pomeriggio siano intenti a fare, più che parlare, con corde, travi di legno, martelli, che sembra d’essere nei capannoni a Viareggio. Ovviamente con altrettanta enfasi.

Il nesso fra i Boy Scout e la ricetta di oggi c’è anche se non si vede. Il risveglio traumatico necessita di una gratificazione, ecco, per me la pasta al forno è una delle più grandi invenzioni dell’uomo, dopo il cavallo.

Tra le migliaia di variazioni sul tema “pasta al forno”, ho scelto dei mezzi cannelloni ripieni di salsiccia, melanzane e mortadella. Che dite sarà abbastanza confortante?

Ingredienti per 40 mezzi cannelloni:

per il ripieno

  • 1 confezione di cannelloni da 20
  • 4 melanzane striate
  • 3 salsicce fresche nostrane (io ho usato quelle del viterbese)
  • 300 gr di mortadella tagliata a dadini
  • 1 mozzarella
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio evo
  • timo q.b.
  • sale q.b.

per la salsa di pomodoro

  • 750 ml di salsa di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • qualche foglia di basilico
  • sale q.b.

per la besciamella

  • 800 ml di latte intero
  • 80 gr di burro
  • 80 gr di farina 00
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Avviso: non è una ricetta semplice, nè tantomeno veloce, per cui armatevi di santa pazienza e mentre insultate i Boy Scout preparate questa delizia.

Innanzitutto procedete preparando il ripieno, mettendo l’aglio con un po’ di olio evo in una padella antiaderente, quindi aggiungete le salsicce sminuzzate, che lascerete cuocere per qualche minuto, dopodichè inserite le melanzane tagliate a dadini, il sale, il timo e lasciate appassire.

In una pentola mettete a cuocere la salsa di pomodoro, previo imbiondimento dell’aglio, con qualche foglia di basilico ed un pizzico di sale.

Adesso scaldate dell’acqua in una pentola dai bordi alti (quella che usate per cuocere la pasta lunga, per intenderci) e quando sarà giunta quasi a bollore calateci i cannelloni, lasciandoli a mollo per qualche minuto, spegnete il fuoco e deponete la pasta su di un canovaccio.

Mentre la pasta raffredda preparate la besciamella. In una pentola capiente versate il latte, quindi amalgamatevi la farina lentamente, evitando che si formino dei grumi. Accendete il fornello e mettete a scaldare il composto, aggiungete il burro e continuate a mescolare (non interrompetevi mai!), quando la besciamella sarà quasi pronta aggiungete sale, pepe e noce moscata.
A questo punto procedete tagliando a metà i cannelloni ormai morbidi, possibilmente con un coltello ben affilato che non abbia la lama zigrinata. Occhio ad essere precisi! Mano a mano che ottenete le metà, riempitele con il composto di salsiccia e melanzane, aggiungete dei dadini di mortadella in superficie e disponete i mezzi cannelloni in verticale sulla teglia. Procedete allo stesso modo con tutti i rotoli.  Quando avrete terminato la disposizione (non appiccicateli troppo gli uni agli altri) cospargete con la salsa di pomodoro e la besciamella, sia tra i mezzi cannelloni che all’interno di essi, infine dispondete dei pezzettini di mozzarella tra la pasta.

Infornate a 180° C per circa 20 minuti.

Quando saranno cotti sfornateli, lasciateli intiepidire, andate in camera, aprite la persiana e fatevi una risata alla faccia dell’esploratore ragazzo che anche oggi mangerà fagoli in scatola.

 

 

 

Avete abbondanto con le porzioni? Vi avanza qualche rotolo oppure del condimento? No te preocupes, si possono aprire i rotoli e farne delle sfoglie per lasagne, oppure condire con la besciamella e la passata di pomodoro delle lasagne vere.

 

Oh, noi non si butta via nulla.

 

Buon appetito

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...