COCOTTE DI CONIGLIO AL LIMONE CON CREMA DI PEPERONI E FINOCCHI

RICETTA leggermente OFFERTA da PANDIZENZERO

Quando devo organizzare una cena per degli amici vengo colta da malessere almeno 4 o 5 giorni prima. Mi viene un’agitazione che neanche quando arriva una raccomandata della Polizia Municipale di Roma Capitale (limortaccivostra), mi tremano le mani, il respiro si fa affannoso, se Dioneguardi mi trovo a letto in attesa di prendere sonno non c’è ovile che tenga, non dormo, mi giro e mi rigiro come fossi una bambola in preda a convulsioni culinarie.  La mia testolina comincia a lavorare a ritmo serrato, mille idee mi frullano in testa, sbuccio, apro, grattugio, monto, lesso, il mio cervello in quei momenti è più  multiuso di un Bimby.

Si ma se devi sta’ così allora preparati du’ pomodori all’insalata e mangia da sola, direte voi. E invece mi garba fare da mangiare, specie per quell’altri, e comunque fatevi i cosi vostri.

Allora, in quest’ultima cena (è brutta detta così, me ne rendo conto, ma non ho velleità divine tranquilli) alla preoccupazione di base se n’è aggiunta un’altra, dato che sono (sarei?) a dieta e preparare un piatto per me (deprimente), uno per il mio delizioso fidanzato in carriera (tristissimo) ed uno per la coppia di amici (gustoso) sarebbe stato da ricovero, sicchè ho avuto la brillantissima idea di sottoporre i miei amichetti alla mia condizione di persona che deve mangiare leggero. Che amici fortunati! Per cui mentre il delizioso compagno sallucchione avrebbe mangiato la sua eccitantissima insalata, noi ci saremmo bullati di lui con qualcosa di più buono, ridendo della sua misticanza e sbeffeggiandolo a tavola.

Indi, la pasta no, le uova no, farinacei vari no, formaggio no, cosa rimane? Carne o pesce. Ho optato per la carne, in particolare il coniglio, ma servito in maniera alternativa, ovvero in cocotte, al forno, con un accompagnamento vegetale che adoro molto in coppia: finocchi e peperoni.

Ingredienti per 4 cocotte:

  • 500 gr di coniglio (io ho usato quello in pezzi)
  • 6 pomodorini Piccadilly
  • 8 peperoni friggitelli rossi
  • 2 finocchi piccoli
  • il succo di 1 limone
  • 1/2 cipolla
  • sale q.b.
  • uno spicchio d’aglio
  • qualche rametto di timo fresco
  • olio evo q.b.
  • vino bianco q.b.

Preparate innanzitutto il coniglio qualche ora prima in una terrina facendolo insaporire con il succo di limone, quindi, al momento della cottura in una casseruola, fate scaldare l’aglio con l’olio evo (non soffriggete, non serve) ed aggiungete la carne, il succo del limone rimasto nella terrina ed i pomodorini. Lasciate cuocere qualche minuto, quindi salate e timate, sfumate con un goccio di vino bianco e fate ultimare la cottura. Quando sarà tiepido procedete al disossamento e riducete la carne in piccoli bocconcini.

A questo punto pulite e lavate i peperoni, fateli a quadrettini e cuoceteli in una padella antiaderente con la mezza cipolla sminuzzata e l’acqua (il cui livello deve almeno arrivare a metà della padella). Quando saranno appassiti, salateli e frullateli con un mixer.

Infine i finocchi, che andranno solamente lessati e tagliati in piccole parti.

Adesso non resta che comporre la cocotte, sulla base della quale porrete i finocchi, quindi il coniglio, con qualche pomodorino, ed infine la crema di peperoni. Spolverate con un pochino di pangrattato (ma pochino eh).

Infornate a 180°C in forno preriscaldato per almeno 15 minuti.

Servite tiepido!!

Oh i miei amici sono ancora miei amici. Giuro.

Buona serata e buon appetito

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...