COCOTTE DI PERSICO CON CARCIOFI, MANDORLE E MIELE

RICETTA plagiamente OFFERTA DA PANDIZENZERO

persico carciofi mandorle2

Quanto vi piace mangiare fuori da 1 a 10? A me 85. Proprio tantissimo, ma solo se di sabato.

C’ho questo problema, una fisima, una compulsione, chiamatela come vi pare, resta il fatto che se mi invitano a cena di martedì o di venerdì vado nel panico, il cuore mi accelera, il cervello comincia a girare velocissimo a vuoto, penso e ripenso ma non riesco ad essere decisa, sicura, serena, ed un senso di colpa mi avvolge come una coperta di pile.

Non mi sono mai rivolta ad uno psichiatra se è questo che volete dire, anche perchè ho una spiegazione logica, ottenuta senza ricorrere alla ricerca di traumi nella mia infanzia e gratuitamente. Infatti, mentre il sabato è la mia giornata mondiale dell’ingordigia, per cui da colazione a dopo cena posso mangiare qualsiasi cosa abbia almeno 120 kCal per 100 gr e non contenga vitamine, gli altri giorni mi limito ad un monacale pranzo a base di frutta e/o caffe al ginseng, con cena proteica e dopo cena un’iniezione di entusiasmo a base di mele cotte, viva. Questo nel periodo dell’Avvento. Amen.

Quindi, se l’invito a cena proviene da amici che conoscono le mie turbe psicologiche e nonostante questo ancora continuano a frequentarmi, la cosa è semplice e si risolve con un “eh ma niente pasta“, se invece l’invito proviene da persone sconosciute, gentili e perdipiù colleghe del tuo delizioso orsacchiottone, beh la cosa si fa complicata, e qui si hanno tre opzioni.

1) Rifiutare con educazione, adducendo scuse poco plausibili ma di forte impatto, come difterite, esame di maturità, sfratto, gravidanza inaspettata. Opzione rischiosa nel caso in cui i commensali siano persone lucide e si ricordino di chiedervi del bambino quando vi vedranno qualche mese dopo.

2) Accettare l’invito ma una volta seduti a tavola, all’arrivo dei piatti nemici, fingere di accusare un fortissimo mal di testa, cecità, o una crisi di pianto, chi è in grado di starnutire a comando potrebbe anche simulare un’allergia, ma resta una tecnica molto complessa. Ah, se licenzieranno il vostro fidanzato ritenetevi responsabili.

3) Accettare l’invito e mangiare tutto quello che l’ospite porta in tavola, godendosi la serata e fottendosene altamente delle diete. Il metodo migliore per chi vuole mantenere una certa sanità mentale, almeno fino a che non sopraggiunga la demenza senile, ed intrattenere rapporti di amicizia duraturi.

Insomma la cena a casa della collega di KeBob è andata molto bene, ho mangiato il tonno di Vietri, il salmone, la pasta con la colatura di alici di Cetara e della mozzarella di bufala campana pazzesca. Ho bevuto del vino rosso ottimo e soprattutto ho trascorso una serata molto piacevole.

La gentile ospite ha preparato, inoltre, una torta salata con un condimento per me nuovo e che le ho voluto rubare per riproporlo però in un piatto diverso, ovvero in accompagnamento a del pesce. Io ho scelto i filetti di persico perchè a buon mercato e dal sapore molto delicato, ma voi che avete soldi da spendere potete usare il pesce che preferite.

Ingredienti per 1 cocotte

  • 1 filetto di persico
  • 1 carciofo
  • una manciata di mandorle sgusciate
  • 1/2 cucchiaio di miele
  • sale q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.

Pulite i carciofi lasciando soltanto le foglie più morbide e cuoceteli in pentola a pressione, per circa 10 minuti dall’inizio del fischio. Adesso componete la cocotte, mettendo un filo d’olio sulla base, quindi qualche pezzo di filetto, coprite con i carciofi, salate e disponete le mandorle, finite il primo strato con il miele. Procedete depositando un altro strato ed infornate a 180°C per circa 20 minuti.

persico carciofi mandorle1

persico carciofi mandorle3

La dolce accoppiata miele e carciofi si sposa benissimo con la delicatezza del pesce ed il sapore tostato delle mandorle, creando un piatto leggero e sicuramente poco tradizionale, ma molto gustoso.

Grazie Tonia!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...